PREMATCH / Domani trasferta a Santo Stefano (ore 18). Le parole di Palumbo e Lo Dico

Impegno esterno per le rosanero di Siino nella terza giornata di ritorno. Lo Dico: «Lottare per vincere ma soprattutto divertirci in campo»
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on google
Lo Dico e Palumbo

Archiviata anche la gara contro la vice capolista Marsala, il Caffè Trinca si concentra per la trasferta di Santo Stefano di Camastra. Sabato 13 marzo (fischio d’inizio ore 18), Campagna e socie saranno impegnate in casa della Nigithor Volley al PalaCeramica, nel match valido per la terza giornata di ritorno del campionato di B2 femminile girone N2.

I direttori di gara saranno Antonio Mazza ed Elena Morello di Catanzaro (C.R. Fipav Calabria Centro).

Permane la modesta situazione in termini di risultati con il Caffè Trinca in fondo alla classifica in virtù di appena 1 punto guadagnato. Rosanero, dunque, alla ricerca del primo successo stagionale. Contesto più roseo per la Nigihor che occupa attualmente la terza posizione in graduatoria con 10 punti. Nell’ultimo turno le stefanesi si sono imposte al tie-break maturato tra le mura amiche contro l’Albaverde.

Palumbo e Lo Dico nel pre-gara

Doppio incontro alla vigilia del match contro Nigithor Santo Stefano. Ad intervenire nel box delle interviste Claudia Palumbo, approdata a febbraio nel team rosanero, e l’attaccante Alessia Lo Dico.

Al nuovo innesto pugliese è stato chiesto sull’impatto a Palermo e le sensazioni di questi primi giorni in Sicilia. Ad Alessia Lo Dico, un commento dedicato prettamente alla sfida contro la formazione neroarancio.

Il primo impatto è stato positivo. Ho trovato una bella accoglienza e mi sto trovando molto bene“, afferma Claudia Palumbo. L’attenzione è rivolta all’ambiente del gruppo squadra: “Ho trovato un gruppo che ha subìto diversi cambiamenti, ma questo non ha inciso sulla voglia di migliorare che ho visto ad ogni allenamento da parte di tutti“, continua la schiacciatrice originaria di Molfetta. “Le compagne, l’allenatore, lo staff, tutti insomma mi hanno messo da subito nelle condizioni di lavorare nel migliore dei modi. In palestra lavoriamo a testa bassa e vogliamo dare una scossa alla classifica“, conclude Claudia.

Alessia Lo Dico, universale e legata da anni alla prima squadra del Progetto Volley Smart, rimarca l’ingrediente per affrontare al meglio la squadra della città delle ceramiche. “Lottare per vincere ma soprattutto divertirci in campo“, esordisce la schiacciatrice palermitana. “Sarà una partita indubbiamente complicata e dovremo lottare sino all’ultimo per aggiudicarci ogni singolo punto, con la speranza di portarci a casa finalmente una vittoria. Noi ce la metteremo tutta – commenta Lo Dico. Nelle file del Santo Stefano ci sarà un’assenza eccellente, quella della centrale Martina Pirrone. “All’andata ci ha inflitto diversi punti, per loro è una grandissima defezione“. Infine, una battuta sul blocco delle retrocessioni. “Ci ha donato un pizzico di serenità in più, ma allo stesso tempo ci ha privato di quella fame di punti che rendevano i match ancora più agguerriti e competitivi. Tutti ci auguriamo di tornare alla normalità”, conclude Alessia.

L’avversario: Nigithor Santo Stefano

Terza forza del mini girone N2, la Nigithor Santo Stefano ha saputo ritagliarsi un nobile spazio in questa prima fase di stagione. Nel match di domani, la squadra allenata da Marco Adornetto non potrà contare molto probabilmente del fondamentale apporto della centrale Martina Pirrone, alle prese con un infortunio al polpaccio da alcune gare. Ma le neroarancio hanno tanti altri assi nella manica: si parte da Chiara Scirè, nominando il capitano Patrizia Pagano e continuando con una maestra della seconda linea come Irma Lo Iacono.

I PRECEDENTI – Due: Stagione 2019/20, 3-2 a Santo Stefano in favore delle neroarancio; stagione 2020/21, 6 febbraio 2021, all’andata finì 1-3 sempre per le stefanesi.

La condizione del gruppo

Tutte le ragazze saranno a disposizione dello staff tecnico del Caffè Trinca Palermo. Convocate in prima squadra anche Alice Pavone e Sara Cuccì.