Il Caffè Trinca Palermo cede in tre set contro la corazzata Reghion

Reggio Calabria molto pi? incisivo, trascinato dalla Nielsen: 18 punti per l'argentina
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on google

PALERMO. Secondo stop consecutivo per il Caffè Trinca Palermo, costretto a cedere le armi contro un determinato e concreto Volley Reghion. Al PalaWinning, le ospiti calabresi confermano le intenzioni da protagonista del torneo, grazie ad un organico ben modellato per il salto di categoria.

Vi è da dire che, a dispetto del risultato finale, il Palermo è rimasto ancorato al match e ad ogni singolo parziale. Basti pensare che nel primo set Campagna e socie hanno tenuto testa alle antagoniste sino al 12 pari, mollando più da un punto di vista mentale che atletico e subendo successivamente un parziale di 13-2 (14-25): un aspetto per cui la dirigenza palermitana ed il tecnico Pirrotta stanno lavorando alacremente considerando la giovane età media della squadra.

Sul fronte delle prestazioni, bene l’opposto Aurora Vescovo, autrice di 8 punti, così come il lavoro svolto al centro da Chiara Miceli e Francesca Campagna. Per Reggio Calabria, l’evidenza di una straripante ed incontenibile Marcela Nielsen, supportata da un corale lavoro difensivo ed un muro insormontabile che si sono rivelati la chiave di volta per la vittoria.

Per le ragazze di Pirrotta è tempo di archiviare velocemente la prestazione di ieri, concentrandosi immediatamente per la trasferta di Siracusa (sabato 9 novembre ore 17:30). Anche la Paomar, così come il Caffè Trinca Palermo, ha all’attivo una sola vittoria (all’esordio contro Polistena terminato al tie-break) e due sconfitte (contro Torretta Crotone e Messina).

COMMENTI. Tommaso Pirrotta, allenatore: «Posso ritenermi abbastanza soddisfatto della prestazione delle mie ragazze. Eravamo consapevoli di affrontare un avversario candidato per la vittoria finale; non posso affermare lo stesso concetto per la nostra squadra che punta a ben altri obiettivi. Vi sono stati diversi momenti in cui abbiamo tenuto testa in modo convincente. Tranne per il primo set, posso dire che avremmo potuto osare e crederci di più per le sorti della gara: manca ancora quella giusta dose di cattiveria agonistica che serve a risolvere la partita, ma ci stiamo chiaramente lavorando».

CAFFE’ TRINCA PALERMO: Lombardo 10, Ferro 4, Miceli C. 4, Crescente 9, Campagna 3, Vescovo 8, Lo Dico, Cazzetta (L), Miceli S. n.e., Pavone n.e. All. Pirrotta.

VOLLEY REGHION: Romeo 2, Ragonese De Gregorio 6, Papa 9, Borghetto 6, Nielsen 18, Saporito 9, Marcello n.e., Foscari (L), De Domenico n.e., Mucciola n.e., Surace n.e. All. Monopoli.

Arbitri: Grasso (CT) e Privitera (SR).